L’attrice olandese Sylvia Kristel si è spenta a Parigi a causa di un cancro al fegato, dopo essere stata colpita da un ictus quest’estate. Sylvia Kristel ha interpretato Emmanuelle sul grande schermo per tanti anni. Si tratta di una delle saghe erotiche più famose al mondo, grazie alla quale la Kristel è balzata agli onori della cronaca, nonché nell’immaginario intimo di molti uomini.

Se ne va dopo mesi di agonia, dopo un ictus e un cancro, a soli sessant’anni. Si è spenta durante la notte, nel sonno. Un piccolo sollievo dopo giorni e giorni di sofferenza. Ad annunciare la sua morte è stato il suo agente, Marieke Verharen dell’agenzia Features Creative Management, aggiungendo le cause per le quali si è spenta: cancro. divenne La fama arrivò subito per la Krystel, già con il primo film Emmanuelle (1974) tratto dal romanzo omonimo di Emmanuelle Arsan, che fece scandalo e diede inizio a una lunga serie di sequel: Emmanuelle l’antivergine (1975), Goodbye Emmanuelle (1977) ed Emmanuelle 4

Tutto iniziò a luglio di quest’anno. Silvia Krystel era stata colpita da una bruttissima ischemia cerebrale e venne ricoverata all’ospedale di Amsterdam.

Sylvia Kristel era nata ad Utrecht, in Olanda. Un pezzo di cinema importante se ne va, e ci mancherà.