John Wetton, tra le star del progressive rock anni ’70, si è spento nella mattinata di martedì a 67 anni. Il cantante e bassista si è dovuto arrendere dopo una lunga battaglia con un cancro al colon.

A dare la notizia l’account ufficiale di uno dei suoi gruppi più famosi, gli Asia, e il suo compagno di formazione Carl Palmer, il quale gli ha dedicato un commosso post su Facebook: “Con la morte del mio buon amico e collaboratore John Wetton il mondo perde un altro gigante musicale. John era una persona gentile che ha creato alcune delle melodie e dei testi più importanti della musica moderna popolare. Come musicista era coraggioso e innovativo, e con una voce che ha portato gli Asia in cima alle classifiche mondiali. La sua capacità di trionfare sull’abuso di alcol lo ha reso un’ispirazione per i tanti che hanno combattuto la stessa battaglia. Per coloro che lo conoscevano e hanno lavorato con lui il suo scontro con il cancro è stata un’ulteriore fonte di ispirazione. Mi mancheranno il suo talento, il suo senso dell’umorismo e il suo sorriso contagioso.”

Nel corso della sua carriera John Wetton ha suonato con alcuni dei gruppi più importanti e innovativi del periodo, tra cui i King Crimson, gli Uriah Heep e i Roxy Music, prima di entrare a far parte del supergruppo degli Asia (che nella sua formazione originaria includeva Steve Howe e Geoff Downes degli Yes e Carl Palmer degli Emerson, Lake & Palmer).

Di recente Wetton aveva dovuto rinunciare al tour degli Asia in supporto ai Journey proprio per sottoporsi alla chemioterapia. Palmer ha rivelato che l’amico non aveva voluto entrare in dettagli per non rattristare i compagni. Di recente sono morti altri giganti del progressive rock quali Keith Emerson e Greg Lake, entrambi del trio in cui militava Carl Palmer in veste di batterista.