Un’emoraggia celebrale, causata da un incidente avvenuto alcune ore prima, ha messo fine alla vita di Theo Angelopoulos, il pluripremiato regista greco che attualmente stava lavorando al suo ultimo film L’altro mare con l’attore italiano Tony Servillio. Nella mattinata di ieri ad Attica, a Ovest del Pireo, dove stavano girando le scene del film, Theo Angelopoulos, nato 76 anni fa ad Atene, era stato investito da un motociclista. In condizioni gravissime è stato portato d’urgenza in ospedale dove, in seguito a vari arresti cardiaci, il regista è deceduto.
Ricordiamo Theo Angelopoulos per i seguenti capolavori:

  •     Ricostruzione di un delitto (Anaparastasi) (1970)
  •     I giorni del ’36 (Meres tu ’36) (1972)
  •     La recita (O thiasos) (1975)
  •     I cacciatori (1977)
  •     Alessandro il Grande (Megalexandros) (1980)
  •     Viaggio a Cyteria (1984)
  •     Il volo (O melissokomos) (1986)
  •     Paesaggio nella nebbia (Topio stin omichli) (1988)
  •     Il passo sospeso della cicogna (Les pas suspendu de la cigogne) (1991)
  •     Lo sguardo di Ulisse (To vlemma tou Odyssea) (1995)
  •     L’eternità e un giorno (Mia eoniotita kai mia mera) (1998)
  •     La sorgente del fiume (2004)
  •     Chacun son cinéma (2007) Episodio Trois minutes
  •     La polvere del tempo (2009)