Qual è il miglior modo per vedere moltissimi film alla Mostra del Cinema di Venezia senza spendere cifre folli e sopratutto senza impazzire in fila per dei biglietti che potrebbero andare sold out in qualsiasi momento? Di sicuro l’accredito, croce e delizia di ogni appassionato di cinema.

Sono quattro le tipologie di accredito principali, contrassegnate dai caratteristici badge colorati, che è possibile intravvedere mentre si aspetta di entrare in una delle sale del Lido.

Vediamo quali sono e quali criteri richiede la loro richiesta.

Accrediti Stampa. Destinati a giornalisti web e cartacei, televisivi e radiofonici, uffici stampa e fotografi, insomma coloro che lavorano indirettamente nel cinema. Per la richiesta è necessaria la lettera ufficiale su carta intestata firmata dal direttore o dal capo redattore della testata, con tutte le informazioni sulla stessa, più delle prove di precedenti attività legate alla Mostra o all’attività critica – fotografica (articoli, fotografie e via dicendo). Il termine per la richiesta è il 30 lugli e il costo della tessera è di 60 euro.

Accredito Industry: dedicato ai professionisti del cinema. Sono tre le possibilità di accredito, suddivise in Gold, Industry Trade e Industry Professional, con costi progressivi e vantaggi legati a quanto speso. Oltre all’ingresso alle proiezioni è riservato l’accesso alle aree del mercato, dell’Industry Club, alle aree espositive al Business Centre. È necessario ovviamente fornire i dati della propria società. La scadenza è fissata per il 6 luglio e i costi passano dai 350 euro ai 220, con sconti per chi prenota e paga in anticipo.

Accredito Film Delegation: destinato a coloro che hanno lavorato in uno dei film presente alla Mostra. È equiparato all’Industry Professional come vantaggi, e ne vengono riservati massimo 20 per ogni film. Gli accrediti e le informazioni a riguardo arriveranno al referente della casa di produzione partire dal 1 agosto.

Accredito Cinema: destinati a coloro che operano in ambito cinematografico dal punto di vista culturale, quindi professore universitari e non, studenti, associazioni culturali e case editrici. Per ottenere il badge è necessario fornirne documentazione dell’attività svolta. L’accredito consente l’accesso alle sale di proiezione della Mostra secondo un percorso predefinito Per tutte le figure il costo è di 80 euro e le richieste devono pervenire entro il 13 luglio.