La Universal avrebbe annunciato le date in cui usciranno al cinema i due sequel previsti al momento per 50 sfumature di grigio, il film evento di questo 2015, uscito nelle sale di tutto il mondo lo scorso febbraio. Che i sequel sarebbero stati prodotti non era certo in discussione: bastava solo capire quando sarebbero diventati realtà. E oggi la Universal avrebbe risposto dalla città di Las Vegas.

A riportare la notizia è stato Variety: la Universal avrebbe fatto l’annuncio nel corso dell’annuale convention CinemaCon. Fifty Shades Darker e Fifty Shades Freed – questi i titoli degli altri due romanzi che fanno parte della trilogia – dovrebbero sbarcare nelle sale cinematografiche di tutto il mondo a partire, rispettivamente, dal 10 febbraio del 2017 e dal 9 febbraio del 2018.

Chi ha amato e ama la trilogia letteraria di 50 sfumature di grigio e ha avuto piacere a vedere il primo film della serie ricavato dai romanzi, dovrà attendere ancora diverso tempo prima di poter tornare al cinema e gustarsi il sequel della storia tra la giovane studentessa Anastasia Steele e il ricchissimo e bellissimo Christian Grey.

Se queste date dovessero essere successivamente confermate, la Universal ribadirebbe la strategia di proporre l’uscita dei film in stretta concomitanza con la celebrazione della festa di San Valentino, così come accaduto con il primo film di 50 sfumature di grigio.

Ciò che al momento è invece piuttosto sicuro è che il regista del primo film della serie, Sam Taylor-Johnson non dirigerà i successivi capitoli così come Kelly Marcel non scriverà le sceneggiature. Regista e sceneggiatrice hanno deciso di non proseguire nel progetto a causa di disaccordi intervenuti in fase di montaggio del primo film. A scrivere la sceneggiatura avrebbe voluto pensarci E.L. James, la scrittrice dei romanzi, ma a quanto pare alla fine sarà suo marito Niall Leonard ad occuparsi della stesura del testo. I due attori che interpretano i protagonisti invece, Dakota Johnson (Anastasia Steele) e Jamie Dornan (Christian Grey) dovrebbero invece essere confermati nei rispettivi ruoli.