Potrebbero esserci cattive notizie per tutti i fan della trasposizione cinematografica di 50 Sfumature di grigio, ma sono news che vanno prese per quelle che sono ovvero voci di corridoio: Jamie Dornan potrebbe voler dire addio al ruolo di Christian Grey.

Come abbiamo specificato si tratta di un rumor da maneggiare cum grano salis, sopratutto perché non proviene direttamente dallo stesso attore. D’altro canto è inevitabile che un film come 50 Sfumature di grigio, che in tutto il mondo ha finora raccolto 400 milioni di dollari, sia interessato da illazioni spesso infondate.

Da quanto si dice Dornan potrebbe rifiutare di comparire nei sequel per una molteplicità di motivi. Quello principale sembrerebbe essere la gelosia della moglie Amelia Warner, anch’essa attrice e madre della loro figlia di 15 mesi, Dulcie.

La Warner non avrebbe gradito vedere su grande schermo il marito Jamie impegnato in scene esplicite, così come non sarebbe a suo agio con l’attenzione molto particolare che le fan hanno gli riservato.

Ci sarebbero poi anche motivazione prettamente inerenti la carriera: il primo 50 Sfumature di grigio sarebbe servito per dare una spinta alla celebrità di Jamie Dornan, mentre i due seguiti non potrebbero che danneggiarlo, una volta terminata la novità del franchise.

Dornan potrebbe dire di no ai sequel di 50 Sfumature di grigio anche per i commenti negativi sulla sua prestazione attoriale. Molti critici hanno preferito al suo Grey freddo e imperscrutabile, e a volte ridicolo, l’interpretazione più misurata e convincente di Dakota Johnson. L’attore dal canto suo avrebbe avuto molta difficoltà a legare con la partner, e questa mancanza di chimica sarebbe ben visibile su grande schermo.

Ragionando a mente fredda appare molto difficile che una grande casa di produzione come la Universal abbia fatto firmare alle sue due star un contratto per un film singolo, quando il progetto di 50 Sfumature di grigio prevede (almeno) una trilogia.

È pur vero però che la probabile defezione della regista Sam Taylor-Johnson e l’ingerenza sempre maggiore dell’autrice E.L. James potrebbero cambiare le carte in tavola. Ma fino al recasting di Christian Grey? Improbabile, ma non impossibile.