La febbre per “50 Sfumature di Grigio” sale alle stelle, tanto da sfociare in insolite proteste di gruppo. È quel che sarebbe successo in Florida, dove un centinaio di adolescenti avrebbe fatto irruzione forzata in un cinema a seguito del divieto di vedere la tanto chiacchierata pellicola.

Il film, già campione d’incassi in tutto il mondo dopo il primo weekend di programmazione, è “rated R” negli Stati Uniti. Questo significa che gli adolescenti d’età inferiore ai 17 anni devono essere accompagnati da un adulto per poter accedere alla proiezione. Lo scorso sabato, tuttavia, un gruppo di circa 200 teenager si sarebbe radunato nei parcheggi di un cinema del West Oaks Mall e, non ultimo, un centinaio di questi avrebbe affollato l’entrata fino alle sale, tanto da richiedere l’intervento delle autorità. Fortunatamente, non si registrano né feriti né tantomeno danni: stando alle dichiarazioni della polizia, i giovani si sarebbero intrufolati con il solo scopo di vedere il film, senza l’intenzione di compiere atti di vandalismo.

Fonte: Wesh.com