Non avete molto da guardare in questo periodo di magra televisiva? Non disperate: recuperate! Il consiglio di oggi è 30 rock, la comedy di e con Tina Fey!

Avete voglia di guardare una serie tv leggera e divertente ma praticamente le avete viste tutte? Da New Girl a Big Bang Theory, l’umorismo dissacrante di queste comedy è la vostra passione? Per l’estate, non vi resta che fare una cosa: recuperare!

Show che avete messo da pare per mancanza di  tempo, telefilm abbandonati dopo il primo episodio a cui volete dare una seconda possibilità, novità della scorsa stagione televisiva di cui non sapevate l’esistenza… L’estate è il momento giusto per riprenderle tutte!

Il consiglio di oggi è 30 Rock, la comedy scritta e interpretata da Tina Fey (sceneggiatrice del Saturday Night Live per molti anni, comica di fama nazionale) che va in onda dal 2006. In Italia è rimasta in sordina per un po’, poi, grazie alle imitazioni della Fey (la ricordate nei panni di Sarah Palin?) e alla sua partecipazione a numerosi film arrivati anche in Italia, ecco che 30 rock è esploso e oggi, con sette stagioni all’attivo, è un piccolo cult anche nel nostro paese (in Usa è ormai una sicurezza per gli ascolti).

30 rock è l’indirizzo del palazzo della General Electric dove si trovano gli studi della NBC (30 Rockfeller Center): è qui che Liz Lemon, capo sceneggiatrice di uno show sugli sketch comici, praticamente vive insieme alla sua troupe, al cast, agli autori e al suo capo,  un delizioso Alec Baldwin.

Forse se vi dico Boris- la fuori serie italiana, sebbene quest’ultima sia nata un anno dopo 30 rock e ne prenda le atmosfere in modo più o meno palese, forse capirete i temi affrontati in questo show: è una critica al mondo dello spettacolo, in cui ritroviamo diversi personaggi macchiettistici. C’è infatti la star viziata e un po’ tonta Jenna (l’indimenticabile Elaine di Ally Mc Beal!), il divo afroamericano capriccioso Tracy Jordan, la segretaria scosciata, il gruppo di autori un po’ nerd.

30 rock a riguardarlo adesso è un po’ vecchiotto – non era stato ancora eletto Obama alla presidenza!- ma è ricco di riferimenti all’attualità e alla società che senz’altro coglierete e apprezzerete. Il ritmo è veloce, i personaggi sono divertenti, Tina Fey è obiettivamente bravissima (tanto più che 30 rock altro non è che la sua esperienza al Saturday Night Live in chiave parodica). Non posso dirvi altro che: recuperate 30 rock e fatevi un po’ di sane risate all’americana!