Il capolavoro letterario di George Orwell “1984” sarà di nuovo portato sui grandi schermi.

Ne dà l’annuncio DeadLine che conferma che la nuova sceneggiatura sarà scritta da Noah Oppneheim, già ingaggiato dalla Image Entertainment.

Noah Oppneheim è uno scrittore e per molto tempo ha lavorato anche come produttore televisivo, ma non è certo digiuno di cinema. Infatti, sono sue le scritture dei remake di “Snabba Cash”, “Wargames” e “The Secret Life of Houdini”.

Il libro di Orwell “1984” è uno dei capolavori della letteratura distopica. Scritto nel 1948, Orwell immagini un futuro in cui il mondo sarà governato da tre grandi potenze totalitarie in lotta fra di loro. A Londra, capitale dell’Oceania, vive Winston Smith che si ribella al regime di controllo totale del suo governo, messo in atto attraverso un Grande Fratello che spia continuamente i cittadini, e con Julia, di cui si è innamorato, aderisce a Brotherhood, società segreta che ha la volontà di sovvertire il regime.

“1984” è  un romanzo che fa parte della storia della letteratura mondiale e che, per la sua scrittura e per i suoi temi, ha già ricevuto molte attenzioni dal mondo del cinema. Due sono i remake ufficiali, “Nel duemila non sorge il sole” di Michael Anderson e “Orwell 1984” di Michael Radford, ma è stato fonte di ispirazione per Brazil di Terry Gilliam e per il fumetto di Alan MooreV per Vendetta” poi diventato un film.