Il 26 giugno uscì sul mercato americano la versione statunitense del terzo album dei Beatles, A Hard Day’s Night. Il lavoro discografico, successore di Please Please Me e With the Beatles, è in parte la colonna sonora dell’omonimo film diretto da Richard Lester.

Per la pellicola, una sorta di finto documentario sulla vita dopo il successo dei Fab Four, vennero infatti utilizzate tutte le canzoni di un lato del disco.

L’album viene ricordato non solo per la title track, riconoscibilissima sin dalle prime note, ma anche perché si tratta dell’unico disco in cui tutti i brani sono firmati dalla coppia Lennon-McCartney.

Il titolo A Hard Day’s Night venne scelto a partire da un’espressione molto usata da Ringo, che divenne un tormentone all’interno del gruppo.

Musicalmente si tratta di un lavoro che si lascia alle spalle le sonorità più dolcemente pop per dedicarsi a un sscatenato (ovviamente rispetto agli standard dell’epoca), in cui a predominare è la chitarra Rickenbacker di George Harrison.