Pochi giorni fa Luca di Montezemolo ha riacceso i riflettori sul tragico caso dell’incidente di Michael Schumacher. Il fatto risale al 29 dicembre del 2013 quando una brusca caduta dagli sci sulle nevi di Merible costrinse il pluricampione di Formula 1 ad un’operazione neurochirurgica per il trauma cranico subito e per la conseguente emorragia cerebrale.

Da quel fatidico giorno le condizioni di Schumacher sono rimaste sempre molto precarie, sperando in un miglioramento che continua a non arrivare. Proprio Montezemolo da poco ha ufficializzato la notizia che la riabilitazione per il pilota sta continuando ma senza nessun esito positivo, così come lui stesso ha dichiarato:

“Ho continuamente notizie di Schumacher e purtroppo non sono buone“.

Per adesso il pilota continua ad essere seguito dai migliori specialisti nella sua casa in Svizzera e, secondo le indiscrezioni dei tabloid inglesi, la famiglia sta investendo un grosso capitale per le sue cure: si parla, infatti, di 191 mila euro a settimana, l’equivalente di circa 10 milioni e 200 mila euro all’anno. Fortunatamente i familiari hanno la possibilità di fronteggiare costi così alti grazie ai guadagni notevoli che Schumacher ha ottenuto nel corso della sua carriera, meritandosi per ben sette volte il titolo di campione del mondo. Ad oggi l’unica speranza è, quindi, che il pilota reagisca ai trattamenti per vederlo ancora in pista acclamato dai suoi fan.