La missione romana di James Bond non è ancora finita. Le riprese del film “Spectre” proseguiranno anche domani, martedì 17 marzo, per le strade della città capitolina. A quanto pare la produzione ha bisogno di “pellicola extra” riguardante gli spettacolari inseguimenti in auto.

Il regista Sam Mendez e il protagonista Daniel Craig sono già partiti da Roma ma la seconda unità di Spectre girerà altre scene sulla Nomentana, con la controfigura di 007 alla guida della splendida Aston Martin avvistata nei giorni scorsi. Dalle ore 8:00 di domani mattina ripartiranno quindi i disagi per i romani: divieto di sosta su entrambi i lati dell’arteria urbana, tra viale Gorizia a Porta Pia. In serata, dalle ore 21:00, poi scatterà anche una parziale chiusura al traffico che andrà avanti a notte fonda.

Le riprese di Spectre dovevano terminare giovedì scorso, con l’Aston Martin di Bond finita dritta nelle acque del Tevere ma la troupe inglese ha tirato fuori dal cilindro una seconda auto nuova fiammante da utilizzare per questo secondo giro di riprese. I motivi dello slittamento restano parzialmente avvolti dal mistero.

La Sony Pictures smentisce di aver perduto il materiale della Nomentana girato alla fine di febbraio (inizialmente si era parlato di “pellicola smarrita” o “danneggiata”) e in un’apposita dichiarazione specifica che si tratta di una necessità legata a “motivi tecnici”. Servono semplicemente delle nuove scene da aggiungere ai contenuti video già registrati.

La trama di Spectre, ventiquattresimo film della saga cult, ruota intorno ad un messaggio criptico che arriva dal passato di Bond. Un messaggio che spingerà 007 ad indagare sull’organizzazione criminale che da il titolo alla pellicola. Nel cast, oltre al roccioso Craig, troviamo anche Christoph Waltz, Christoph Waltz, Naomie Harris, Andrew Scott, il wrestler Dave Bautista e la nostra Monica Bellucci.